Clément

Addominali, pettorali e deltoidi a gogo in Congo
http://methode.lafay.free.fr/index.php?2011/02/23/471-42-cm-africain

 

Io in visita da Clément (ringrazio Nicolas)

 

Clément Prima

 

Durante

 

Oggi

 

42 cm di giro braccio per 1,77m… e tanti altri miglioramenti.   Non sono mai andato matto per lo sport, non mi piaceva la competizione. Ho fatto un anno di calcio quando avevo 6 anni credo (come molti), poi 7 o 8 anni di judo, ma senza particolare motivazione, né risultati notevoli (un po' mi manca comunque). Verso i 14 anni, non facevo altro che bici (il mio mezzo di locomozione). All'epoca ero già sovrappeso, e lo sono rimasto fino ai 18 anni. Sono salito fino a 98 kg per appena 1,76 m (e una massa muscolare molto poco sviluppata).    Un bel giorno, tra Natale e Capodanno (l'anno dei miei 18 anni, per l'appunto), ho avuto la mia presa di coscienza. E mi sono messo a fare muscolazione a casa mia. A quel punto ho elaborato una specie di programma di sport basato su piegamenti e addominali. Mi sono messo a mangiare pochissimo e fare tantissimo sport, con frequenti vertigini e stanchezza. Ho perso 10 kg il primo mese, ma a che prezzo… Con il mio allenamento le braccia hanno cominciato a disegnarsi, credo sia in quel momento che ho preso gusto alla muscolazione e allo sport in generale. Oltre ai miei esercizi, mi metto a fare sempre più uscite a bici, mi rimetto al footing. Poi un giorno un amico mi dice di potermi iscrivere in una palestra piuttosto economica.  Ed ecco che mi ritrovo in una palestra, e a quel punto è una rivelazione, mi appassiono, mi diverto come non mai, diventa una droga… Mi alleno fino a sette volte a settimana con allenamenti di 2 ore a seduta. Se ben ricordo, devo essere passato alla panca piana da 20kg (con la sbarra vuota e in più facevo fatica) a 80kg, in poco più di sei mesi. Il mio corpo si modifica rapidamente e mi snellisco. Accanto, faccio sempre bici, footing, e aggiungo un po' di squash e per un certo periodo persino nuoto. Ricordo giorni in cui facevo 1h30 di palestra, uscivo per andare a nuotare 1 ora e finivo con una corsetta da 40 minuti (bella la vita da studente).  Durante tutti questi periodi ho avuto un sacco di ferite, tendiniti, contratture, fratture da stanchezza… Con la mia migliore ferita, uno strappo muscolare degli addominali, abominabile. E ovviamente con un orario così sovraccarico perdevo la motivazione ogni 6 mesi, mi fermavo e poi ripartivo. Per quanto riguarda le sedute di muscolazione, ero un "bue" che lavorava sempre più pesante, con sempre più esercizi, nessuna riflessione sulla mia seduta, nessun monitoraggio rigoroso, e ovviamente un'alimentazione disastrosa.    In poche parole, ero allo sbando, mi ferivo, il mio corpo andava su e giù… e tutto questo fino al 2010. In quel periodo interrompo drasticamente la muscolazione in palestra e aumento la corsa (siamo ad aprile 2010). A giugno (ho completamente smesso la muscolazione), durante un passaggio in Francia, parlo con un amico (grazie Jeanjean), che mi spiega di essersi messo al metodo Lafay e che molti praticanti ottengono risultati allucinanti. Corro su internet e che sorpresa quando capito su Charles, Boktai, Baptiste,… Rimango scettico ma vabbè, mi dico che devo comunque fare la prova. E all'epoca volevo scolpire il mio corpo (cosa che non avevo mai riuscito prima). Ed eccomi dunque con il mio libro verde [il metodo Lafay], che mi affretto a leggere, provo alcuni esercizi e mi dico che sembrano semplici. Mi ci metto una volta finite le vacanze.    Di ritorno in Congo inizio dunque questo metodo ad agosto, faccio un piccolo test di partenza:   Esercizio A: 36 ripetizioni  Esercizio B: 17 Esercizio C: ripetizioni (esercizio effettuato male, non facevo ampiezze complete, in realtà avrei dovuto farne circa 6) Esercizio A1: 21 ripetizioni    E a questo punto soffro, la seduta è provante, sono senza fiato, mezzo svenuto. E il meglio è ancora da venire: l'indomani mi sento indolenzito in tutti i muscoli del corpo. Mi dico allora che quel metodo deve essere molto completo, e in quel momento ero già stato convinto. Si lavora davvero e la cosa mi piace.    All'inizio riprendo le mie vecchie abitudini, facendo fino a 5 allenamenti a settimana al 100% (nonostante l'intensità delle sedute, incredibilmente più alta che con i pesi). Dopo qualche settimana, ormai a pezzi, mi rimetto un po' in discussione e comincio a seguire rigorosamente il metodo.  Mi butto quindi al 100% nel metodo, finisco le sedute con le vertigini, al limite del vomitare (mi rendo conto a quel punto che la mia condizione fisica non è buona come pensavo, e che manco di resistenza). Il tempo e l'allenamento avrebbero corretto tutto quanto.  Una seconda svolta in questo metodo ce l'ho avuta durante la mia prima seduta di scioglimento  (cosa che non facevo mai prima). È veramente un metodo completo, si scioglie tutto il corpo, dal collo ai piedi. La sensazione di benessere a fine seduta è veramente appagante. Mi ricordo quando il giorno dopo sono arrivato al lavoro e ne ho parlato con i colleghi, tutto fiero di me stesso, come un bambino.  Continuo quindi con le sedute, proseguo in questo modo fino al livello 6 con un modo 17 ai dip. Nel frattempo, il mio corpo si è letteralmente trasformato, ho perso praticamente tutto il mio grasso senza fare veri e propri sforzi per quanto riguarda l'alimentazione. E mi sono finalmente disegnato, vedo i miei addominali e mi sento bene, veramente bene (purtroppo mi strappo i tricipiti, ma me la sono cercata, in quel periodo facevo poco scioglimento e pochissimi 70%).  Dopo questo livello 6, faccio un ciclo al livello 2 e risalgo lentamente i modi con sedute a 70%. Arrivo così al livello IV (modo 17 sui dip), dove mi trovo attualmente. Ho addirittura appena iniziato la mia prima acquisizione di massa, segno che sono finalmente riuscito a controllare il mio peso. E decido dove voglio andare.   Ecco il mio nuovo test di partenza, effettuato giovedì 17 febbraio 2011 (6 mesi di metodo): Esercizio A: 62 ripetizioni Esercizio B: 35 ripetzioni Esercizio C: 21 ripetizioni Esercizio A1: 40 ripetizioni   Le mie misure attuali (a freddo): Coscia: 60 cm Polpaccio: 40 cm Petto: 106 cm Bicipiti: 42 cm Avambraccio: 32 cm Vita: 84,5 cm Spalla: 119 cm   Non ho un metro di paragone, fino ad oggi non avevo mai preso le mie misure. Il mio criterio rimane quello dell'aspetto generale, mi basta.  Un'altra prova dell'efficienza del metodo: prima di cominciare, ero incapace di fare una flessione ad una mano. E oggi, senza lavoro specifico, posso farne 20. Questo è solo uno dei numerosi esempi. Come il fatto che posso ora svolgere le mie sedute in pieno sole a 40° senza vertigini, sopporto lo shock. E so che dopo il livello 4 il modo 20 alla triade sarà una passeggiata. Mentre all'inizio lottavo con il modo 12... Per concludere, direi che per me questo metodo è più di un semplice allenamento di muscolazione, è diventato un metodo di costruzione di sé, in cui lo sport fa parte di un tutto, di un'igiene di vita. Grazie al metodo, mi sono interessato alla mia alimentazione, ho imparato a sciogliere il mio corpo, a lasciarlo respirare e a lavorare sulla mia respirazione. Mi prendo cura di me, e il mio corpo risponde positivamente.  Grazie Olivier, questo metodo è semplicemente geniale… come il suo autore.