Mathieu

Mathieu, 10 kg in 18 mesi
http://methode.lafay.free.fr/index.php?2011/09/09/544-mathieu-10-kgs-en-18-mois


Ho iniziato la muscolazione 2 anni e mezzo fa. A quell'epoca, quando parlo di muscolazione, si trattava di fare 10 flessioni ogni sera, e qualche addominali tornando da scuola. Ho iniziato a farne  per una ragione che ignoro, non ero complessato, non facevo più competizioni sportive e non avevo obiettivi. Per dirvi che i risultati erano praticamente nulli e onestamente mi importava poco.

I mesi passano e un giorno incontro nel mio liceo un ragazzo che fa pesi, mi spiega allora un po' di basi della muscolazione e mi propone anche si seguirlo in palestra. Era un palestra piccolissima, in un paesino, vicina a casa sua, tenuta da appassionati, e così ho iniziato a fare i miei primi passi alla panca piana & cie. Ci sarò andato 3 volte in tutto e ho passato più tempo a osservare gli altri che ad allenarmi tra l'altro. E poi durante questi minuti passati ad osservare, ho visto un giovane che aveva più o meno la mia età, che faceva i dip alle parallele a una velocità pazzesca, che faceva delle trazioni ecc. Mi è piaciuto subito il suo modo di allenarsi, dopo tutto era la muscolazione più naturale che esistesse, tra l'altro non ho mai dubitato del metodo, mi sembrava evidente di progredire con esso. Aneddoto: ho capito dopo un anno, riconoscendo la piccola palestra dove mi allenavo su un video, che il giovane che faceva i dip era il celebre Boktai (famoso praticante francese NDT).

Ho dovuto però aspettare ancora qualche mese prima di mettermi al metodo Lafay. Nel mentre ho fatto conoscenza con un amico di mio padre che mi ha tanto aiutato nella mia pratica, un pesista nell'anima, che aveva raggiunto un livello piuttosto elevato qualche anno fa, e che mi ha dato preziosi consigli per la muscolazione. È stato in quel momento che ho iniziato a documentarmi seriamente su internet e che ho scoperto il metodo Lafay. Era da quasi un anno che avevo iniziato la muscolazione, e non avevo ottenuto un guadagno in massa eccezionale, forse 2 kg secchi, ero a 65 kg. Durante il mese di marzo 2010 compro il famoso libro da Decathlon, ancora una volta per caso perché non ci ego andato per quel motivo… Non avendo un abbonamento in palestra, decido di lanciarmi, con la prima seduta annotata sul mio carnet il 30/03/2010. Ben cosciente che mi stavo lanciando in un'avventura che mi avrebbe occupato diversi mesi, decisi di fare le cose bene e di non bruciare le tappe, e di seguire alla lettera quello che mi si chiedeva. Iniziando dal basso, e cioè il livello 1 del primo programma. Poi i primi 6 mesi passarono senza che mi ponessi nessuna domanda, mi concentravo soltanto sul migliorare le mie performance e cambiare livello una volta raggiunto il ristagno. La mia alimentazione è cambiata da sola, mangiavo di più, avevo più fame, prendevo chili, tutto andava bene. Durante i primi 6/7 mesi sono andato quindi fino al livello 4, passando quindi al livello superiore soltanto quando mi trovavo in fase di ristagno, sono stato paziente e la mia progressione non si è fatta aspettare, non volevo passera da periodo di acquisizione di massa, volevo salire piano ma sicuro.

Così ho raggiunto senza difficoltà i 71kg (abbastanza secco), ed è lì che ho cominciato a ristagnare davvero. Da settembre ho dovuto fare una pausa di tre mesi durante il primo semestre all'università (medicina/farmacia) per dedicarmici interamente. Ho smesso l'allenamento, ma soprattutto ho smesso di mangiare, ho quindi logicamente perso peso, tornando a fine dicembre dopo i primi esami a 66 kg. Avrei potuto farmi scoraggiare, ma al contrario ero più motivato che mai. Ho ripreso dal livello 2, avevo davanti più di un mese di vacanza, cui poi sarebbe seguito un secondo semestre più "soft", che mi ha permesso di allenarmi due volte a settimana. In tre mesi, ho fatto una seduta dopo l'altra, senza pausa, senza 70%, con un unico obiettivo in testa: ritrovare i 71kg persi, e insieme a quelli le mie performance. Il risultato ha superato le mie aspettative, alla fine di questi 3 mesi di duro lavoro, la bilancia segnava 73 kg a digiuno (più secco che mai),e coi modi andavo alla grande. C'è da dire che nel frattempo per darmi una carica in più avevo incorporato un po' di whey, che mi ha aiutato molto, associandola ad una dieta impeccabile e all'esperienza dell'allenamento. Questo periodo di 3 mesi è stato molto fruttuoso. È stato un periodo in cui avrei potuto prendere molto grasso, ma non è successo. Inoltre, avevo imparato molte cose sulla nutrizione durante l'anno, il che mi ha permesso di non compiere gravi errori. Ho preferito in seguito riprendere un'alimentazione senza eccessi, senza intensificare l'alimentazione come avevo fatto per i tre mesi precedenti, anche perché eravamo ad aprile, le lezioni si stavano facendo più intense e gli esami si avvicinavano. Mi dedicai quindi alla preparazione del concorso, lasciando da parte le performance dell'allenamento. Per il momento mi allenavo senza interessarmi alla progressione, il metodo Lafay mi permetteva solo di cambiarmi le idee.

Conservavo il mio peso di 73kg, il mio modo 15 del livello 2 e dopo gli esami ho fatto una seduta dopo l'altra, ho aumentato la mia alimentazione al contagocce, e il peso ha ripreso a salire, i modi anche, ed ecco che raggiungo i 75 kg. Concluso l'anno in università con successo, le uscite con gli amici e tutto quello che fai d'estate mi danno la grinta per allenarmi, sono super motivato e finalmente riesco a svolgere ottimi modi con il modo 19 al livello 3. Devo anche sottolineare il fatto che i miei progressi sono anche dovuti a chi mi stava intorno (genitori), che hanno messo a mia disposizione tutto quello che volevo (hamburger 5%, fiocchi d'avena, pasta/pane/riso completo e molto altro). Oggi al livello 4 riprendo tranquillamente su un modo 14, vorrei ora mantenere il mio peso allo stesso tempo, perdere cioè circa 4% di grasso e sostituirli con massa muscolare. Penso che questo compito sarà difficile ma ho il tempo, la salute e la motivazione quindi niente mi impedisce di crederci.

In fin dei conti quello che ho guadagnato grazie al metodo non è tanto di natura atletica o estetica, ma mentale. Il metodo è una scuola della volontà, in cui superare se stessi ad ogni seduta non è un'opzione, si diventa esigenti con se stessi, e questa capacità di andare oltre la stanchezza e i dolori provati durante gli esercizi può essere applicata nella vita di tutti i giorni.

Cliccate qui per scoprire il suo carnet online